Vaccini. Il Consiglio di Stato risponde a Zaia “Obbligo già da quest’anno”

Mercoledì, 27 settembre 2017

Il Consiglio di Stato ha dato il parere in risposta al quesito posto dal Presidente della Regione Veneto lo scorso 8 settembre in merito all’interpretazione della legge sull’obbligo vaccinale per l’accesso al sistema scolastico varata lo scorso luglio. In particolare Zaia nella nota aveva posto il dubbio sulla questione della decadenza dell’iscrizione alla scuola d’infanzia per i bambini che non risultano vaccinati (e che non hanno prodotto alcuna documentazione): riguarda, come era stato comunemente interpretato, già l’anno scolastico in corso? La Commissione Speciale che si è riunita lo scorso 20 settembre ha confermato che «già a decorrere dall’anno scolastico in corso, trova applicazione la regola secondo cui, per accedere ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia, occorre presentare la documentazione che provi l’avvenuta vaccinazione. La trama prescrittiva del decreto legge è chiaramente riconoscibile, intrinsecamente coerente e agevolmente interpretabile». 

Parere del Consiglio di Stato