Terremoto. Rota: pronti ad attivarsi per raccogliere fondi in Veneto

Mercoledì, 24 agosto 2016

Onofrio Rota ha espresso, con una breve dichiarazione inviata ai media, la solidarietà della Cisl veneta alle popolazioni colpite dal terremoto di stanotte che ha avuto epicentro nella provincia di Rieti, ma che si prodotto vittime e danni in tutta l'area circostante tra Lazio e Marche.

Esprimendo la sua vicinanza nei confronti delle famiglie colpite dall'evento, il Segretario generale ringrazia anche«tutti i volontari e i lavoratori della sicurezza - dai Vigili del Fuoco alle forze di polizia, anche del Veneto - che si sono immediatamente impegnati nell'opera di soccorso e di aiuto sanitario. L'impegno che come Cisl del Veneto ci assumiamo da subito – continua Rota - è quello di attivarci immediatamente, unitariamente alle altre sigle sindacale e alle associazioni di impresa, per raccogliere fondi a sostegno delle prime necessità e poi alla ricostruzione».

Il terremoto si è fatto sentire anche nella vicina Romagna come testimonia lo stesso Rota «Sono uscito di corsa, insieme agli altri ospiti, dall’albergo di Rimini dove ero alloggiato per partecipare, con altri dirigenti della Cisl, al Meeting per l’amicizia tra i popoli».