Legge di stabilità 2014. Porto: Cisl critica

Giovedì, 17 ottobre 2013

Dichiarazione di Franca Porto, segretaria generale Cisl Veneto

"La Cisl esprime un giudizio critico sui contenuti generali della Legge di Stabilità, così come illustrati dal governo e si riserva di produrre una valutazione più dettagliata dei singoli provvedimenti non appena sarà disponibile il testo della legge. Tre le considerazioni:è positivo che, dopo anni di crescita dell’imposizione fiscale a carico del lavoro dipendente e delle famiglie, si vada in senso contrario: non ci sono per questi soggetti nuove tasse e si procede invece con una loro riduzione; siamo critici sul fatto che la riduzione delle tasse prevista sia assolutamente modesta e rappresenti un segnale ancora troppo debole e di scarso effetto; è cosa molto negativa che non si sia intervenuti incisivamente per ridurre la spesa pubblica improduttiva anche con tagli mirati alle inefficienze, agli sprechi e alle ruberie; così non facendo non si sono recuperate le risorse finanziarie da destinare alla riduzione delle tasse e alla crescita. Per questi motivi, in sintonia con le decisione e le indicazioni assunte unitariamente a livello nazionale, la Cisl del Veneto valuterà con Cgil e Uil eventuali iniziative locali di mobilitazione a sostegno delle richieste di cambiamento del disposto di legge".

Venezia, Mestre 17 ottobre 2013