Governare il Veneto: al via il confronto con i candidati alla presidenza

Martedì, 09 marzo 2010
elezioni2010

Prende il via da dopodomani, 11 marzo, il confronto che la Cisl veneta ha organizzato con i principali candidati alla presidenza della Regione.
Il primo ospite dalla sede regionale di via Piave sarà il ministro Luca Zaia, trevigiano della Liga Veneta Lega Nord - Padania, candidato per il centro destra, sostenuto oltre che dal suo partito anche dal Popolo delle Libertà, dalla Alleanza di Centro. Nel suo listino a 12 candidati sono presenti 10 uomini e 2 donne, di cui 8 del Pdl e 4 della Lega.
Successivamente, lunedì 15, il gruppo dirigente della Cisl del Veneto incontrerà il veneziano Giuseppe Bortolussi, uno dei leader degli artigiani veneti e candidato alla poltrona di Palazzo Balbi per le 5 liste con cui si presenta l'area politica del centrosinistra: Partito Democratico, Italia dei Valori, Idea Veneto, Federazione della Sinistra e Sinistra ecologia e libertà. Il giorno dopo sarà la volta di Antonio De Poli che viene sostenuto da 2 liste: l'Unione di Centro e l'Unione Nordest.
"Con ognuno di loro- spiega Franca Porto- vogliamo parlare in primo luogo sulla qualità delle relazioni tra sindacato e Regione.
Noi siamo per il dialogo e la concertazione, crediamo nel ruolo dei corpi intermedi e vogliamo essere parte attiva nella gestione delle politiche regionali. A partire da quelle sullo sviluppo, poi sul lavoro e le politiche per il lavoro, sulla sanità e sul sociale. Dentro a questi tre grandi temi ci vanno poi le questioni della immigrazione, della conciliazione tra ambiente e territorio, delle infrastrutture".
Agli incontri parteciperanno i dirigenti delle strutture territoriali e di categoria regionale con cui è organizzata la Cisl nel Veneto.

politica, elezioni